COLTIVARE SOTTO OCCUPAZIONE

La raccolta delle olive nelle terre occupate palestinesi

Durante la nostra permanenza a Bil’in abbiamo raccolto le olive nel campo della famiglia Bornat, una famiglia di resistenti che ci ha accolto in maniera cordiale. Al campo siamo stati condotti da uno dei figli di W. Bornat, un ragazzo disabile la cui disabilita’ e’ legata ad un episodio spiacevole accadutogli da bambino. Durante la seconda Intifada un proiettile vagante lo aveva raggiunto mentre si trovava nella sua casa di Bil’in. Un fatto spiacevole che se da un lato ha segnato irreparabilmente la sua vita, dall’altro non ha piegato la sua resistenza attiva e non violenta contro l’occupazione israeliana della sua terra. Rani partecipa attivamente alle manifestazioni del suo villaggio contro il muro dell’apartheid che divide Bil’in dalle colonie di Modin Illit e Keryat Sefer, le quali, poco alla volta, si avvicinano e si fondono.

DSCN3799

L’occupazione delle terre palestinesi avanza quotidianamente e si dota di strategie fortemente repressive. A Kufr Qaddum ci e’ capitato infatti di raccogliere le olive con la famiglia del signor Tayseer (soprannome che significa take it easy), la quale ha un permesso temporaneo per accedere ai propri campi, costantemente vigilati da militari israeliani, appostati li’ a sorveglianza della colonia Kadumim. La raccolta con loro e’ stata frenetica, venendo d’un tratto interrotta dall’arrivo di un militare, il quale ha intimato al signor Tayseer di lasciare il campo entro le quattro del pomeriggio.

La nostra presenza su quel campo ha acquisito da quel momento un significato nuovo, certamente piu’ ricco. Il volto di quel contadino, padre di undici figli, uno dei quali ucciso dal’esercito israeliano nel 2002 durante un raid notturno nella caserma della polizia nella quale il ragazzo era di turno, ha attirato la nostra attenzione: era remissivo nei confronti del soldato ma fiero di essere su quel terreno a resistere, insieme alla sua famiglia, contro un occupante violento ed intollerante.

La colonia di Kadumim e gli uliveti di Kufr Qaddum

La colonia di Kadumim e gli uliveti di Kufr Qaddum

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...