Dopo l’azione la minaccia della prigione, dietro l’azione donne e uomini
COLTIVARE SOTTO OCCUPAZIONE/conflitto/insediamenti colonie/nonviolenza/palestina/palestina, news, diritti umani/RESISTENZA POPOLARE/Uncategorized

Dopo l’azione la minaccia della prigione, dietro l’azione donne e uomini

La macchina corre veloce nella notte buia della Palestina, Jordan Valley, area C. La musica gira. Nessuna delle quattro persone a bordo parla ma i pensieri di ciascuno sono assordanti, per ciascuno e per gli altri. La quinta persona, alla guida dell’auto, sta vivendo quella che potrebbe essere l’ultima notte di libertà prima della prigione. … Continua a leggere

Le donne, da oltre quarant’anni al centro dello scenario palestinese
cisgiordania, betlemme, attivismo/COLTIVARE SOTTO OCCUPAZIONE/diritti umani/EVENTI/news/nonviolenza/palestina/palestina, news, diritti umani/RESISTENZA POPOLARE/Uncategorized

Le donne, da oltre quarant’anni al centro dello scenario palestinese

“Il potenziamento delle donne a tutti i livelli, compresa la loro partecipazione attiva alla lotta nazionale contro l’occupazione militare illegale israeliana dei Territori Palestinesi”. Quarant’anni dopo la sua fondazione è questa la mission dell’Union of Palestinian Women Committee (UPWC). Quando incontriamo Ismat Shakhsher e Myasar al faquh nella loro sede di Nablus la prima cosa … Continua a leggere

Non vi diremo di quanto siamo stati torturati e maltrattati dai soldati israeliani…
COLTIVARE SOTTO OCCUPAZIONE/conflitto/diritti umani/Human right defenders/insediamenti colonie/palestina/palestine, raccolta olive, conflitto, nonviolenza,/RESISTENZA POPOLARE/Uncategorized

Non vi diremo di quanto siamo stati torturati e maltrattati dai soldati israeliani…

È drammaticamente semplice in Palestina incontrare persone che abbiano passato buona parte della loro vita in prigione. Non abbiamo potuto strappare una sola parola a Nassar ma ora, davanti a una birra distensiva acquistata al negozio del quartiere Samaritano, osiamo chiedere a W. di provare a farci capire cosa significhi essere detenuti in una prigione … Continua a leggere

Around Nablus…
COLTIVARE SOTTO OCCUPAZIONE/conflitto/DELIZIE PALESTINESI/diritti umani/nonviolenza/pace, insediamenti colonie/palestina/palestine, raccolta olive, conflitto, nonviolenza,/Uncategorized

Around Nablus…

In una città che gode di grande abbondanza di acqua come Nablus vige un sistema di contingentamento di questa risorsa vitale da parte dell’Autorità in conseguenza dell’occupazione: incontriamo Baha mentre va a ricaricare la tessera del padre. Il nostro accompagnatore e giovane cittadino disoccupato di Nablus inizia la sua narrazione con un’immagine poetica della città … Continua a leggere

Raccogliendo la pace: campagna 2019, X anno
COLTIVARE SOTTO OCCUPAZIONE/conflitto/diritti umani/pace, insediamenti colonie/raccolta olive

Raccogliendo la pace: campagna 2019, X anno

“Non ho dormito tutta la notte pensando a come sarebbe stato il mio uliveto quando fosse venuto giorno.” Riesce a stento a esprimere il suo stato d’animo Nasser Qadous, il proprietario dell’uliveto a cui i coloni hanno tagliato malamente sette ulivi e sradicato i quasi trenta piantati due anni fa. L’economia familiare di Nasser, come … Continua a leggere

COLTIVARE SOTTO OCCUPAZIONE/palestine, raccolta olive, conflitto, nonviolenza,

Racconti dalla Palestina – Crescendo tra banchi e nei campi (Parte I)

Durante la raccolta delle olive abbiamo l’occasione di entrare in contatto diretto con le famiglie del posto, conoscere le loro storie. Il riconoscimento per la nostra presenza è molto forte. Tant’è che oltre agli abbondanti spuntini offerti negli uliveti le famiglie ci invitano anche a cenare insieme la sera. Varcare la soglia delle loro case … Continua a leggere

Poche olive, molti checkpoint
COLTIVARE SOTTO OCCUPAZIONE

Poche olive, molti checkpoint

Questo primo report è il resoconto del primo giorno di raccolta delle olive da parte degli Interventi Civili di Pace. Durante i primi giorni del nostro viaggio, siamo ospiti del giovane Ghassan, un ragazzo del villaggio di Burin, nella Cisgiordania settentrionale. Tuttavia questo piccolo articolo non si concentra particolarmente sulla raccolta, bensì sul successivo ritorno … Continua a leggere